Casoria vincente sul fronte spazzatura ?

Diciamoci la verità: sulla nuova amministrazione comunale di Casoria erano molti, gli occhi puntati, e piuttosto scettici, i commenti; beh, a giusta ragione, i dubbi erano tanti circa la bontà e la efficacia di questa ennesima compagine amministrativa che si apprestava a governare una cittadina infestata da topi, spazzatura e problemi di ogni sorta.

Eppure, oggi, a breve distanza da quell’insediamento, possiamo dire che – forse – qualcosa è cambiato, ed in meglio : è da più di un mese che di spazzatura non ve n’è più l’ombra; non ci sono più cumuli di spazzatura fetida e maleodorante sparsi dappertutto, c’è ordine, i marciapiedi hanno ripreso la loro istituzionale funzione – per il passaggio pedonale e non per il rilascio di sacchetti di spazzatura – e non c’è più quell’insopportabile malsano puzzo

di marciume che per troppo tempo abbiamo subìto.

 

Come testimoniano le immagini, Casoria non è più sommersa dalle valanghe di rifiuti “indifferenziati”; le strade sono pulite, e non a caso, bensì pressoché in misura omogenea.

La situazione, fino a poco più di un mese fa, era a dir poco scandalosa, per la salute pubblica, di grandi ma soprattuto dei piccoli: in via Filangieri, nei pressi dell’Istituto scolastico Domus Pueri, che ospita alunni dell’infanzia e della primaria, vi erano montagne di spazzatura, ricettacolo dei rifiuti del confinante Parco Ferrara, che oggi – per fortuna – sono scomparse; Via P. di Piemonte, era infestata da maleodoranti sacchi di immondizia, che oggi hanno lasciato liberi spazi quasi dimenticati dal cittadino, per troppo disabituato all’uso ed, ancor prima, alla vista di dette aree pedonali, con beneficio dei negozianti che finalmente tirano un lungo sospiro di sollievo.

Insomma, salutiamo con favore queste nuove ed importanti novità sul fronte della salute pubblica del cittadino casoriano: che finalmente, dopo anni di oscurità, possa dirsi che si stia incominciando ad intravedere la luce di una nuova era casoriana? Siamo in molti, ad augurarcelo. Pro sit!

Share This Post

Post Comment