SOLIDARIETA’, FIRMATI IN PREFETTURA GLI AIUTI ALLA FAMIGLIA NOLLINO

Il Sindaco di Casoria, Enzo Carfora, questa mattina ha firmato presso la Prefettura un Protocollo d’Intesa finalizzato ad offrire strumenti di tutela e sostegno, con istituti che postulano benefici economici, fiscali, assistenziali, pensionistici e previdenziali a favore delle vittime del terrorismo e della criminalità.

Insieme al Sindaco, Enzo Carfora ed al Prefetto di Napoli, Andrea De Martino, erano presenti i rappresentanti di: Regione Campania, Provincia di Napoli, Comune di Napoli, Anci, Questura di Napoli, Comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza, Inps, Direzione provinciale del Lavoro, Direzione Scolastica Regionale, Fondazione Pol.i.s., Camera di

Commercio, Abi, Consiglio notarile di Napoli, Ordine degli Avvocati, Fondazione Banco Napoli, Associazione S.O.S. impresa, F.A.I.

 

La presenza del primo cittadino di Casoria è dovuta al triste tributo pagato all’assurda violenza criminale dalla famiglia di Andrea Nollino, barista di S. Mauro ucciso per errore la mattina del 26 giugno scorso.

“Anche se nessuna misura di sostegno potrà mai restituire Andrea Nollino all’affetto dei suoi cari – ha detto il Sindaco, Enzo Carfora – questo è un primo passo per elevare dal disagio della precarietà economica una famiglia rimasta da mesi senza la sua guida.”

“Ancora troppo alti sono i tributi pagati dai cittadini della provincia di Napoli alla violenza cieca della criminalità – continua Carfora – per questo il mio cordoglio va alla famiglia di Pasquale Romano, giovane ucciso a Cardito dalla camorra.”

“Spero che per Andrea Nollino come per Pasquale Romano – conclude il Sindaco – le indagini assicurino comunque alla giustizia i responsabili di gesti così assurdi quanto efferati.”

Share This Post

Post Comment