Scuola San Mauro: i lavori riprendono dietro le lamiere.

Da qualche giorno anche ad uno sguardo distratto non sarà difficile notare le lamiere che tappezzano l’intera lunghezza dei cancelli esterni della Scuola San Mauro, impedendo la vista verso l’interno dell’ampio cortile dell’edificio.

Un provvedimento che appare quanto mai inaspettato, visto che nell’ultimo photoreport di via San Mauro (datato 1° settembre) era ancora possibile vedere il giardino antistante la scuola, dominato dalla vegetazione cresciuta ormai indisturbata dai mesi (o forse sarebbe più corretto parlare di anni) di totale incuria.

Ma questa singolare copertura della scuola San Mauro ci pone davanti ad un’altra questione: perché “nascondere” l’interno dell’edificio e perché farlo proprio ora, dopo un anno e mezzo dall’inizio dei lavori? Pur vagliando tutte le ipotesi possibili, anche quelle più astruse, si insinua il dubbio che  queste lamiere servano ad uno scopo più sottile della semplice “copertura”. Forse si intende schermare i lavori da sguardi indiscreti o semplicemente  troppo attenti da non notarne i tempi quanto mai sonnolenti?

Evidentemente la San Mauro rappresenta ancora una questione scottante, una vera “patata bollente” passata dalla precedente amministrazione (durante la quale la scuola era stata dichiarata inagibile e quindi chiusa) a quella attuale, chiamata a chiudere la faccenda nei tempi più brevi possibili.

Nell’intervista fatta dalla nostra Raffaella Nolasco a Sergio D’Anna, a cui è affidata la delega ai Lavori Pubblici, il vicesindaco non ha fatto mistero della criticità della situazione, prospettando tempi ancora lunghi per la riapertura della San Mauro. Tuttavia i lavori sono cominciati e la presenza di queste lamiere fa pensare che qualcosa, al di là del cancello, si stia muovendo. O almeno così si spera.

Casoriadue.it seguirà gli sviluppi della vicenda San Mauro, riservandosi di documentare l’evolversi dei lavori.

Share This Post

Post Comment