Riflessioni sulla campagna elettorale nella città di Casoria.

{jcomments on}

A Casoria sembra perduto, persino l’onore

Chi sa se i candidati per un posto di Consigliere Comunale al Comune di Casoria, conoscono l’art.54 della Costituzione della Repubblica Italiana stabilisce, tra l’altro che “i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore”.

Questo, in tutta evidenza, significa che la gestione della “res pubblica” deve essere esercitata, prima ancora che nel necessario, rispetto delle leggi, innanzitutto nell’osservanza di un codice di disciplina morale e di alto senso dell’onore da parte di cui è chiamato a svolgere una funzione istituzionale.Direttore, grazie alla sua cortesia, dalle colonne del giornale cui lei dirige ho, invece, più volte dovuto richiamare i cittadini di Casoria che il Comune di Casoria, da alcuni anni a questa parte, è avvolto nella nebbia della spregiudicatezza e del pressappochismo giuridico – amministrativo oltre che di un quadro politico infestato da numerosi ed inquietanti elementi di degrado culturale, civile e democratico e trasfughi.

Potrei riempire decine di pagine per elencare i numerosi esempi di “malamministrazione” in cui si è distinto l’ultima amministrazione di Centro – destra che governava la città di Casoria.Non lo faccio solo per evitare di tediare i lettori con il racconto di cose risapute ed acclarate in tante circostanze.

Ho voluto invece, evocare l’art. 54 della nostra Costituzione, quello che richiama la disciplina e l’onore del pubblico amministratore, giusto per dire che i risaputi casi di malamministrazione dell’ultima amministrazione di centro – destra rappresenta solo i termini legalitari della medaglia, sul cui rovescio, infatti sono impressi gli elementi di riprovazione etica e politica di cui era perniciosamente invasa la passata amministrazione di centro – destra ed il primo luogo:

  1. Sindaco Ferrara Stefano;
  2. Il Consigliere Regionale Nocera;
  3. Il Senatore Nespoli di Afragola;
  4. Il Presidente della Provincia di Napoli Cesaro di Sant’Antimo;
  5. E per finire l’On,le Cosentino di Casal di Principe.

Cittadini di Casoria ecco i succitati personaggi che svolazzano sul territorio di Casoria – lascio ai cittadini ogni giudizio in merito.E’ sotto gli occhi di tutti, infatti, il nulla prodotto in quasi due anni e mezzo da questo Governo diretto dai maestri d’orchestra Nespoli/Cesaro/Casentino/Nocera, i quali, oltre a non aver assicurato gli standard di ordinaria amministrazione come la manutenzione stradale, il verde pubblico, il traffico, la raccolta differenziata ecc. ecc. non sono riusciti insieme al Sindaco Ferrara a mettere in campo nessuna, dico nessuna opera pubblica di rilievo, ne tantomeno l’avvio concreto di un seppur necessario processo di riqualificazione e di assetto urbanistico del territorio comunale.Appare incredibile come Ferrara e compagni, gli stessi che in quasi due anni e mezzo di governo non hanno prodotto che il nulla in termini di sviluppo, che non hanno assicurato nemmeno gli standard minimi dell’ordinarissima amministrazione, che quasi sempre non sono riusciti a mettere in piedi non dico la coesione politica , ma nemmeno i numeri necessari per una maggioranza gestionale decente del Comune di Casoria, oggi hanno la faccia tosta di voler imbrogliare i poveri cittadini di Casoria con le quattro stroppole che inventeranno in questa campagna elettorale.

Se questo è, appare indispensabile che la parte migliore della città di Casoria “politica” non solo si riappropri del suo onore di comunità attraverso il disconoscimento morale delle deleghe in bianco, ma, nel contempo, ancora una volta, rivolgo un appello ai cittadini di Casoria che votino e mettano in campo persone di alto morale ed onore e professionalità; oggi abbiamo la possibilità di voltare pagine definitivamente votando tanti validi giovani professionisti come:

  1. Pasquale Tignola;
  2. Raffaele Bene;
  3. Assunta Pagliuca;
  4. Antonio Fiorentino;
  5. I giovani di Futura e Libertà

Ed altri che in questo momento  non ricordo.

Casoria ha bisogno di volti nuovi, perciò casoriani non avete altro che l’arma del voto per mandare, in via definitiva,  la vecchia classe politica casoriana a casa che cambia partito come si cambiasse la camicia ogni mattina, e far risplendere un po’ di sole sulla nostra gloriosa città di Casoria.

Michele BRUNO

P.S. il candidato di Italia Valore Michele BRUNO  non è il sottoscritto ma trattasi omonomia

 

—————————————————————————————————————————————————————————————————–

EMAIL GIUNTA IN REDAZIONE:

Sono un giovane candidato alle prossime elezioni amministrative, che si propone per la primissima volta con entusiasmo e nella speranza di poter realizzare qualcosa di nuovo. Malgrado l’articolo su citato mi avesse emozionato nelle prime righe e malgrado faccia osservazioni che condivido, l’ho trovato sul finale poco etico, nonostante l’articolo richiamasse all’etica e l’onore, parole ripescate dal vocabolario solo in tempo di elezioni.Spero che i giovani elencanti dall’autore possano davvero rappresentare gli ideali di cui parla. Ma le ricordo che ci sono TANTI giovani e validi professionisti, in entrambe le coalizioni, che non meritano in questo periodo di essere messi tra “gli altri di cui non ricorda il nome”.La ringrazio per l’attenzione, resto anonimo, non voglio rappresentare me stesso ma tutti i giovani che non hanno la fortuna di avere giornalisti che gli fanno propaganda.

Gli faccio i miei auguri di Pasqua e spero, che possa meritare, anche se breve, una risposta.

Distinti Saluti, Giovane Anonimo di Casoria

Share This Post

Post Comment