Ma il sindaco Carfora dov’è?Lettera aperta del PD di Arpino

Riportiamo di seguito la lettera del PD di Arpino indirizzata al Sindaco di Casoria dottor Vincenzo Carfora:

Egr. Dottor Carfora, ci dispiace constare come Lei abbia perso una ulteriore  opportunità per dimostrarsi una volta tanto efficiente e soprattutto vicino alle esigenze della cittadinanza: Le ricordiamo, se Lei non ne avesse più memoria, che nel corso dell’ incontro tenuto con i comitati cittadini il giorno 21 ottobre presso la casa comunale di Arpino si era impegnato a fornire entro tempi brevissimi le risposte relative alle soluzioni  da adottare da subito per cominciare a porre rimedio ai gravi problemi prospettati dai comitati;

E ALLORA?

I tempi sono già scaduti e Lei ha di nuovo brillato per la sua inefficienza!

Ancora, Dottor Carfora recenti gravi episodi di criminalità avvenuti nel territorio che lei dovrebbe contribuire a rendere più sicuro hanno scosso e spaventato i suoi cittadini; ci chiediamo legittimamente che cosa ne è stato del promesso incontro con il nuovo comandante della Polizia Municipale:

I vigili urbani continuano a non vigilare, egregio Sindaco.

Ancora, last but not least, Dottor Carfora vogliamo citare un episodio del quale chi compone la sua “bizzarra” maggioranza DEVE VERGOGNARSI: nel corso del Consiglio Comunale tenuto il giorno 3 novembre, di fronte allalegittima richiesta avanzata dal consigliere Balsamo di invertire l’ ordine del giorno portando al primo punto la discussione sulle problematiche dei diversamente abili, la sua raffazzonata maggioranza ha espresso parere negativo suscitando l’ indignazione dei rappresentanti delle associazioni presenti e di fatto inducendo i consiglieri comunali di opposizione ad abbandonare l’aula. Va ricordato che nel corso della conferenza dei Capigruppo preparatoria alla seduta del consiglio comunale tale inversione dell’ordine del giorno era stata concordata.

Caro Sindaco, quali logiche deduzioni si dovrebbero trarre, forse che il Sindaco e la sua maggioranza non hanno a cuore le esigenze dei disabili, forse che a coloro che hanno bocciato la richiesta del consigliere del P.D. non importa nulla dei problemi che quotidianamente si trova ad affrontare un cittadino diversamente abile?

SINDACO, SE NE E’ CAPACE, FACCIA QUALCOSA PER SMENTIRCI.

Il Circolo del Partito Democratico

“Fulvio Rendina”- Arpino di Casoria

Share This Post

Post Comment