Intervista all’On. Gennaro Nocera

“C’è la necessità di uscire dal pantano”.

E’ un Gennaro Nocera a tutto campo, quello che abbiamo incontrato stamane al consiglio regionale. Da poco uscito dal consiglio in cui si è discusso del piano casa, l’Onorevole ci accoglie nella sua stanza, occupata da pochi mesi, ma che lo vede però già impegnato in diverse problematiche di caratura regionale e che riguardano la sua città, Casoria. Innanzitutto si dice orgoglioso di poter rappresentare Casoria in consiglio Regionale, è un compito gravoso, che mi carica di una forte responsabilità.

Dopo anni, molti dei quali all’opposizione, è ovviamente soddisfatto per il risultato politico e numerico raggiunto alle scorse elezioni regionali. La chiacchierata entra subito nel vivo quando l’On. Nocera, rivendica la battaglia, ormai in dirittura d’arrivo sull’ospedale Casoriano. Grazie al mio impegno e dell’On. Schiano abbiamo fatto capire, l’utilità e la necessità del presidio sul territorio e fortunatamente oggi tutto sembra rientrato, manca, ci dice, solo la firma alla convenzione del primo cittadino Stefano Ferrara. Dispiace, continua Nocera che ci sia stato qualche consigliere d’opposizione del Partito Democratico, che abbia fatto qualche passerella in città, attribuendosi meriti non suoi, d’altronde chi appartiene ad un partito, che in questi anni ha mortificato la sanità campana, ha bisogno di ben altro.

Affari costituzionali, attività produttive, anticamorra, sono solo alcune delle commissioni occupate dall’On. Nocera al quale è stato affidato anche il ruolo di vice capogruppo della Pdl in consiglio regionale. La nostra discussione non può  tralasciare  Casoria e la situazione politica locale (Nocera è anche consigliere comunale). Qui è di sicuro più deciso e forte quando sottolinea che una città come Casoria, comune fra i più grandi e importanti dell’hinterland napoletano, necessita di figure autorevoli e preparate, il riferimento è ad alcuni dirigenti dell’ente di piazza Cirillo che Nocera ritiene “non all’altezza del compito”. C’è, sottolinea ancora, la necessità di uscire dal pantano, l’amministrazione deve sforzarsi ancor di più, ad individuare e a risolvere le problematiche della città, invece spesso è troppo avviluppata in beghe interne. Oggi sottolinea, vi è un consiglio comunale in cui la Pdl riesce ad essere piuttosto coesa, cosa che non accade nell’Udc, che in alcuni momenti, appare avere atteggiamenti ostruzionistici, causa di una mancanza di indirizzo politico forte e autorevole da parte della segreteria cittadina. Non vi è secondo lui  la necessità di un allargamento della maggioranza, ma la sola necessità di occuparsi dei temi e delle questioni che interessano la collettività. L’auspicio dell’On. Nocera è che il disagio che la politica oggi esprime a vari livelli, possa essere recuperato con un assunzione di responsabilità da parte di tutti. Un auspicio che molti condivideranno.

Share This Post

Post Comment