Il Sindaco risponde al Generale Raffaele Imondi

Egregio Generale Imondi,

Nel ringraziarTi per gli auguri inviatimi in data 26/12/2010 in occasione delle recenti festività, devo tuttavia rappresentarTi che le modalità con le quali  hai ritenuto di inviare il messaggio augurale mi hanno lasciato alquanto perplesso.

Innanzitutto se – a conclusione del Tuo incarico – ritenevi di voler lasciare qualche suggerimento sulla gestione tecnica della Polizia Locale, sarebbe stato molto più coerente indirizzare la lettera direttamente al sottoscritto, e non inviarla via internet al  giornale www.casoriadue.it on line di questa città.

Ciò anche tenuto conto che il mezzo di comunicazione utilizzato porta a facili strumentalizzazioni, che non servono a nessuno.

 

Non possono ancor di più accettarsi le gratuite affermazioni, secondo cui si farebbe “politica attraverso la Polizia Locale” e che addirittura che vi sarebbero “altri aspetti che rendono ingovernabile la Polizia Locale di Casoria”. Né appare pertinente affermare che “decisioni delicate” vengono prese per asserite pressioni “politiche e sindacali”.Tali dichiarazioni – peraltro prive di riscontri probatori – vanno fermamente contestate, tenuto conto che le scelte del sottoscritto, anche con riguardo alla Polizia Locale, sono sempre state ispirate da principi di trasparenza, legalità e massimo rispetto dei ruoli e delle funzioni esercitate sul piano istituzionale e funzionale.

Questa Amministrazione comunale, ben consapevole della delicatezza dei compiti e delle funzioni esplicate sul territorio dalla Polizia Locale  in tema di commercio, sanità, edilizia, viabilità e traffico, annona e  pubblica sicurezza,  ha inteso  porre massimo impegno nella sua riorganizzazione secondo principi di efficienza e di efficacia; essa è infatti una struttura fondamentale della realtà comunale,  preposta alla tutela di interessi vitali della città.

E se con la Tua dirigenza molti degli obiettivi che insieme abbiamo deciso di conquistare, non hanno ancora avuto un risultato soddisfacente- perché, ricordiamoci che ci siamo imbattuti in un contesto lasciato allo sbando per molto tempo-  permettimi, in virtù della stima e della franchezza che ha sempre caratterizzato il nostro rapporto,  di manifestare il mio fermo disappunto nei confronti delle tue affermazioni, che ritengo essere troppo generaliste e, francamente, inique nei confronti della maggior parte delle donne e degli uomini che onorano la divisa della Polizia Locale, lavorando sul territorio con le sue innumerevoli difficoltà.

Fino a quando sarà nelle mie possibilità, lavorerò affinché siano create le condizioni per il miglioramento del settore, che possa rispondere alle esigenze più sentite della nostra cittadinanza: non mi tirerò indietro nelle pur assillanti quotidiane difficoltà; io non posso permettermelo.

Ho promesso ai miei concittadini di migliorare le condizioni di vivibilità della nostra città e non smetterò di lavorare affinché ciò si realizzi.

Ti saluto cordialmente.                                     Il Sindaco

Dott. Stefano FERRARA

Share This Post

Post Comment