Il centro storico di Casoria infestato dai topi

Casoria(Francesco Celardo)- Il centro storico di Casoria infestato dai topi. Pure la casa del cardinale Luigi Maglione (segretario di stato di papa Pio XII )non è stata risparmiata dai temibili roditori che spuntano dalle fogne per mangiare oppure rosicchiare tutto quello che riescono a trovare sui marciapiedi. E’ la sconcertante protesta messa in atto dai cittadini di via  primo vico Benedetto XV  e  vicolo Piazza Benedetto XV divenute ricettacolo per topi e ratti di grandi dimensioni.  I cittadini, tutti i giorni devono fare i conti con i roditori che sguinzagliano dappertutto: marciapiedi, muri perimetrali, parapetti. Si rischia – come raccontano alcuni residenti del posto- di essere vittima di questi roditori che fuoriescono dalle fogne. Oltre a queste due strade che si trovano a pochi passi dal presidio ospedaliero

dei Camilliani di Casoria, e soprattutto dalla basilica di San Mauro, ratti e topi sono stati segnalati pure in via Silvio Pellico nei pressi dello stadio San Mauro. I residenti del posto hanno segnalato molte volte agli organi competenti tra cui  l’Asl di Casoria dell’assurda situazione di carenza igienico sanitaria che stanno attualmente vivendo. Ma mai nessuno – secondo i residenti- si sia mai  incaricato di venire sul posto per una eventuale derattizzazione. Infatti, i residenti lamentano pure la presenza di lastre di amianto abbandonate sui marciapiedi vicino ad alcune mura mai ritirate da nessuno. I topi, secondo i cittadini della zona passeggiano indisturbati sui marciapiedi. Qualcuno ha pure cercato di cacciarli via con veleni vari oppure con interventi diversi. Ma nulla da fare . I temibili roditori non scappano. Secondo i residenti, c’è bisogno di un intervento immediato di personale specializzato per la derattizzazione del posto. Con esche infilate nella rete fognaria, forse si riuscirebbe a debellare la presenza dei topi che in certi casi sono pure portatori di malattie. Il  circondario del centro storico di Casoria è composto da numerosi palazzi all’interno dei quali vivono numerosissime famiglie oramai stufe di convivere con i ratti ed i topi che possono pure attaccare le persone. A nulla sono valse la presenza di gatti portati dai residenti.  Dei topi non ne vogliono sapere. La zona in questione, secondo i residenti , non è stata quasi mai oggetto di controllo approfondito da parte dell’autorità sanitarie preposte ai controlli della rete fognaria. La presenza dei ratti, è stata segnalata da molto tempo. Solo un piccolo soprallugo fu fatto in passato. Ma niente che poteva servire a risolvere la questione. I cittadini , chiedono un immediato intervento da parte degli organi competenti al fine di risolvere definitivamente la questione restituendo la dignità igienica ad un quartiere pare abbandonato dalle istituzioni. Eppure, come ci ricordano i cittadini, le vie di Benedetto XV sono a pochi passi di centri di piazza San Mauro ed ospedale dei Camilliani. Questo, quanto meno doveva far riflettere nel prendere i dovuti provvedimenti.

 

Share This Post

Post Comment