E’ tornata la politica.

E’ TORNATA LA POLITICA: LA BUROCRAZIA SE NE E’ ANDATA.L’editoriale di Nando Troise

E’ stata, fortemente, osteggiata l’elezione a Sindaco di un giovane. Poi si è lasciato salire a Palazzo di Città Pasquale Fuccio: un’icona!

I cretini – di destra e di sinistra – in Italia abbondano. 

Veri utili idioti che si sono sgolati nell’affermare che “le primarie andavano ripetute – il logo del Pd non era utilizzabile – Fuccio,troppo giovane per fare il Sindaco”; hanno versato fiumi di inchiostro per tacciare di fantasticheria ogni antiCasillo; che hanno impegnato anche i fogli di partito affinché fosse dimostrata la fondatezza della continuità e della contiguità delle Giunte del passato.

Sciocchi garanti di astuti policantisti

A Casoria con lo scioglimento per dimissioni davanti ad un Notaio di ben 13 consiglieri comunali 13, è stata sciolta la Politica. Con l’insediamento al Municipio della Commissione Straordinaria, nominata dal Prefetto di Napoli e dal Ministero degli Interni, ha comandato la burocrazia. Tangibile fu la gioia e gli entusiasmi dei cittadini, finalmente liberatesi da una ben definita “classe politica ed imprenditoriale”. Anche questo è stato il motivo della Vittoria del giovane avvocato e delle liste che lo hanno sostenuto ed appoggiato. Chiesi all’epoca di chiarirmi i motivi dello strano, inaspettato ed improvviso nonché estivo scioglimento del Consiglio Comunale e mi tornarono in mente le polemiche proprio dei vincitori di oggi, il gruppo storico del Pd, quelli della opposizione consiliare, sulle figure e sulle assunzioni, anche se a termine, dei Dirigenti di Settore: “Nessun controllo sulle convenzioni delle lottizzazioni; nessun miglioramento del vivere civile. Infine si potrebbe aprire un dibattito riguardo l’utilizzo della macchina comunale, del patrimonio immobiliare comunale, allo sport, ai rifiuti, al traffico, al degrado, alla microcriminalità, ed altre illegalità”.

Tocca al nuovo Sindaco, alla nuova Giunta Municipale evitare che ciò continui. La società civile la sua parte l’ha fatta. Tutti si schiereranno dalla parte di chi il malaffare lo deve combattere.

Terminati gli incontri tra i movimenti che hanno vinto le elezioni per costituire la Giunta Municipale che dovrà governare Casoria per i prossimi 5 anni

Erano tutti in riunione per arrivare alla suddivisione delle deleghe

C’erano il Sindaco Pasquale Fuccio, Nicola Laezza, Tommaso Girasole, Sergio D’Anna, Ernesto Valiante, Fabio Esposito, Antonio Paone e Gennaro Casolaro.

Coperti tutti i posti di assessore e definita l’assegnazione delle deleghe ad ognuno di loro.

I nomi sono: per il Pd il medico Giulio Russo e l’avvocato Stella Cassettino,

per IDV la dottoressa Marianna Riccardi, per Libera “Mente” l’avvocato Maria De Rosa e il consulente del lavoro Fabio Esposito, per A viso aperto il giovane avvocato Antonio Ricciardi, per la lista Insieme per Casoria l’Architetto Pietro D’Anna.

Presentata alla Città la Giunta Municipale; 8 sono i Settori e 7 sono gli Assessori. Pasquale Fuccio ha intenzione di coprire, vista l’assenza di alcuni Dirigenti, attraverso gli Assessori tutti i Settori ed ecco come sono state ripartite le deleghe: Affari Generali  all’Avv. Stella Cassettino; Servizi Demografici, Commercio e Frazione Arpino all’Avv. Antonio Ricciardi; Ragioneria, Finanze, Economato e Tributi all’Avv. Maria De Rosa; Interventi di Polizia sul Territorio con Cultura, Sport e Tempo Libero al dott. Fabio Esposito; Pubblica Istruzione, Personale e Assistenza Sociale al dott. Giulio Russo; Lavori Pubblici ed Inquinamento alla D.ssa Marianna Riccardi; Assetto del Territorio al Sindaco Pasquale Fuccio; Ecologia e Nettezza Urbana all’Arch. Pietro D’Anna.

Nel frattempo sono cambiati alcuni dirigenti: Ciro De Rosa ha lasciato l’incarico in Ragioneria come Errico Colucciche non è più il capo dell’Ambiente mentre il dirigente degli AA.GG. Salvatore Pallara ha un contenzioso aperto con la nuova Amministrazione e, per adesso, resta al suo posto.

Sono tantissimi, invece, i posti ad interim: Salvatore Pallara oltre ad avere gli Affari Generali ed il Personale dirige anche i Servizi diretti alla Persona; Salvatore Napolitano vede aggiungere a Lavori Pubblici ed Urbanistica anche l’Ambiente; la D.ssa Anna Bellobuono, Comandante del Corpo di Polizia Municipale e dirigente del Settore “Sicurezza e Mobilità” ha avuto la dirigenza ad interim dell’Anagrafe e dei Tributi; il Dott. Pasquale Monea, segretario del Comune di Casoria, ha avuto le funzioni ad interim riguardo all’Avvocatura e alle risorse finanziarie.

La situazione di pre dissesto finanziario ed il patto di stabilità impediscono al Sindaco anche le progressioni verticali interne e quindi gli vietano la possibilità di utilizzare i tantissimi dipendenti comunali in possesso della qualifica D a dirigere i tanti Settori scoperti nell’Azienda Comune.

Share This Post

Post Comment