Conferenza Stampa: “La riqualificazione ambientale della zona Cantariello”.

Oggi 22/04/2013 alle ore 12 nella Sala Consiliare del Comune di Casoria si è svolto l’incontro / Conferenza Stampa con tema all’ordine del giorno “La riqualificazione ambientale della zona Cantariello”.

Hanno partecipato numerosi esponenti comunali, tra cui l’assessore all’ambiente Pasquale Tignola, Lucio Iavarone, Presidente del Comitato No – Discariche Napoli Nord, ed il parroco di Caivano, tanto impegnato nella lotta della Terra dei Fuochi: Padre Maurizio Patriciello.

 

“..Il Cantariello è una vecchia piaga delle città di Casoria e Afragola.. sono state poste in essere diverse battaglie ” – ha affermato il Senatore Tommaso Casillo durante la conferenza stampa – “..per l’inizio del prossimo anno, dovrebbe essere riqualificata l’intera zona, grazie all’arrivo di un finanziamento da parte della Regione Campania”.

 

La parola è poi passata a Lucio Iavarone, Presidente del Comitato No Discariche Napoli Nord, che ci ha tenuto a sottolineare l’impegno e la disponibilità del Comune di Casoria (pur essendo la zona a cavallo tra i comuni di Casoria e di Afragola) e della cittadinanza attiva, per mezzo di manifestazioni che ponessero l’accento sul grave inquinamento e sulla pericolosità della suddetta zona. Ha ricordato la necessità di una continua e costante pressione per fare in modo che non ci si perda nei meandri burocratici. E proprio grazie a queste pressioni, si è finalmente giunti al dissequestro del sito Cantariello.

Padre Maurizio Patriciello, parroco di Caivano, da sempre attivo nella questione della Terra dei due Fuochi / Terra di Nessuno, ci ha tenuto a sottolineare che questo è un problema che riguarda tutti. Ha ricordato durante la Conferenza stampa che anche testate internazionali si sono occupate del fenomeno che interessa l’area a Nord di Napoli, grazie all’impegno del Dott. Giangiacomo Giordano, medico campano emigrato in America, che ha lanciato il grido di allarme e ha fatto in modo che il mondo internazionale si interessasse al problema.

L’assessore Pasquale Tignola ha ricordato di quanto la popolazione sia stanca di false promesse, motivo per cui, le iniziative attuate sono state tenute lontano dai riflettori almeno fino ad oggi. Grazie all’ impegno della Commissione Bonifica e dell’assessore Giovanni Romano, si è firmato la scorsa settimana il protocollo per la bonifica del sito, ed è stato stilato il bando di gara per l’appalto alla bonifica del Cantariello.

“Con la speranza che ci sia un futuro migliore e diverso dal passato”.

l’ADDETTO STAMPA

Share This Post

Post Comment