Continua la protesta dei sindacati. Oggi, venerdì 10 dicembre, di nuovo in piazza”.

COMUNICATO SINDACALE UNITARIO

Trianon Viviani, il cda annuncia la chiusura del teatro e chiede il “tavolo di crisi” a Governo, Regione e Provincia

«Il Trianon Viviani chiude». È quanto ha comunicato il cda del teatro pubblico nell´incontro odierno con i lavoratori e i sindacati di categoria Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil

Il presidente Raffaele Giovanni Carfagna e i consiglieri Fabiana Sciarelli e Riccardo Canessa hanno informato i sindacati e le maestranze che, «a causa della crisi debitoria e di liquidità, il 31 dicembre prossimo saranno sospese tutte le attività del teatro», prospettando, nel contempo, «la richiesta dell´attivazione immediata di un “tavolo di crisi” al Governo e agli enti soci, la Regione e la Provincia». 

«È sconcertante quanto apprendiamo oggi – dichiarano i sindacati – visto che la chiusura del teatro contrasta con gli intendimenti dichiarati dalla Regione, socio di maggioranza, per l´organizzazione al teatro Trianon Viviani di eventi nel periodo natalizio e di spettacoli a partire da gennaio, nelle more dell´implementazione del promesso piano industriale di riconversione».

Per la crisi finanziaria e anche produttiva del teatro – primatista pubblico per numero di abbonati nelle scorse stagioni, ma ora privo di programmazione – i dipendenti del Trianon Viviani sono riuniti in assemblea permanente dallo scorso mese di febbraio.

In questi giorni, per sensibilizzare le istituzioni e l´opinione pubblica, i lavoratori stanno tenendo una serie di “sit in” in luoghi rilevanti della vita culturale e sociale – come alle “prime” del San Carlo e dell´Augusteo, o domani pomeriggio, dalle ore 16, alla Fnac in via Luca Giordano – in vista dell´assemblea pubblica che si terrà nello stesso teatro di Forcella lunedì 20 dicembre prossimo, alle ore 11.

 

 

  

 

 

Share This Post

Post Comment