CANTARIELLO. CHIESTO UN TAVOLO CON L’ASSESSORE REGIONALE ROMANO.

Questa mattina presso il Palazzo Comunale di Piazza Cirillo si è tenuto un incontro tra l’amministrazione, rappresentata dal Sindaco Carfora e dall’Assessore all’ambiente Tignola, i referenti del comitato Castagna e del comitato No discariche ed i rappresentati delle aziende Ikea, Leroy Merlin, Decathlon e Multibut. Tema della riunione l’ormai annoso problema della discarica del Cantariello. “L’obiettivo primario” ha spiegato l’Assessore Tignola “deve essere quello di creare una sinergia tra il Comune, i comitati e i principali circuiti commerciali che operano sulla zona, al fine di sollevare la tensione  e l’attenzione su un tema cosi delicato e per il quale è necessario un intervento concreto degli organismi competenti, la Regione in primis”.

 

Videosorveglianza e maggiore controllo ambientale sono tra le misure che sarà necessario prendere nel più breve tempo possibile, cosi come tutte le parti hanno concordato. Il dissequestro della zona è già un primo passo, ma bisogna fare ancora molto altro. “E’ pronta una ordinanza per il proprietario del terreno” ha illustrato Carfora “in cui gli si chiede di effettuare, in tempi rapidi, una classificazione dei rifiuti presenti per una successiva verificare dei livelli di contaminazione dei terreni sottostanti. E’ una battaglia che dobbiamo fare insieme, noi come amministratori e voi come cittadini e lavoratori, dobbiamo farci sentire e spingere per ottenere dei risultati concreti”. La priorità, condivisa da tutti, è, al momento, la bonifica del sito. “E’ per raggiungere degli obiettivi importanti che abbiamo convocato qui i rappresentanti delle multinazionali che operano sul territorio, per trovare insieme una strategia comune e per evitare, come purtroppo sta accadendo, che qualcuna di queste aziende minacci di trasferire altrove la propria struttura, con gravi conseguenze economiche”. In fase di preparazione, già al termine dell’incontro, un documento congiunto a firma di tutte le parti presenti, in cui si chiede ad horas all’assessore regionale Giovanni Romano un tavolo di trattative sulla questione.

Share This Post

Post Comment