Aggressione a Francesco Emilio Borrelli in diretta radiofonica. Simioli: “lo hanno investito con la macchina perchè ha “osato” redarguire un automobilista che lanciava rifiuti dal finestrino”. I Carabinieri identificano la vettura

“Stamane Francesco Emilio Borrelli esponente dei Verdi e storico collaboratore della trasmissione radiofonica di Radio Marte Stereo la Radiazza – racconta il conduttore Gianni Simioli – è stato vittima di un’assurda aggressione segno della deriva che sta attraversando la nostra città.
Mentre si trovava a C.so Vittorio Emanuele all’altezza della Asl un incivile che guidava con un minore sulle gambe e con a fianco una donna che si presume fosse la compagna  ha gettato dalla sua auto dei pannolini usati con una bottiglietta e un bicchiere di plastica usati colpendolo. Alla sua indignazione tra l’altro avvenuta in diretta radiofonica il conducente della vettura è sceso e ha aggredito Borrelli, l’ha colpito al volto, gettato giù dallo scooter e non pago l’ha anche investito con l’auto. Una furia omicida ingiustificata e ingiustificabile che ha lasciato senza parole i cittadini in ascolto per la gratuità e la violenza dell’atto. Borrelli che se l’è cavata con un trauma e delle escoriazioni è stato refertato al Loreto Mare ma il suo stato di salute che non desta particolari preoccupazioni non è ancora definitivamente chiaro visto che essendo guasti i macchinari dell’ospedale non è stato possibile fargli una radiografia e una tac per verificare se ha una costola incrinata. L’auto per fortuna è stata identificata dai carabinieri che si trovavano di passaggio e presso i quali ha sporto denuncia lo stesso Borrelli identificando anche l’aggressore. Adesso aspettiamo di sapere se sarà arrestato. Tante le persone che hanno assistito alla scena e hanno deciso di testimoniare, tra queste anche il giornalista Angelo Pompameo che si trovava lì per caso e che ha prestato soccorso a Borrelli assieme alla Polizia Municipale arrivata dopo poco. Una vicenda che ci indigna e ci lascia interdetti e che abbiamo deciso di rendere nota solo dopo che abbiamo avuto la certezza che lo stato di salute di Francesco non desta preoccupazioni”.

Share This Post

Post Comment